SDS#132 – TETTI A TUTTO

Al fine di assimilare gli stranieri figli di stranieri, immigrati da paesi stranieri, ai valori patriottici della patria italiana si emana la seguente direttiva sulla compostazione delle classi scolastiche. Si fissa un tetto del 20% (ventipercento) da intendersi come numero massimo per classe di alunni assimilabili ai valori dell’italianità (d’ora in poi tetto M). Si … Leggi tutto

SDS#131 – PUFFOLOGICA

Ricordo che, una ventina d’anni fa, c’era questa strana teoria complottista sui puffi che, in mancanza dei social, era costretta a rimanere su remote pagine web e che diceva: i puffi sono propaganda comunista! E seguiva tutta l’analisi approfondita di questa società collettivista, guidata da un personaggio barbuto che ne determinava ogni aspetto della vita … Leggi tutto

SDS#129 – FOLLYWOOD

“We stand here as men who refute their Jewishness and the Holocaust being hijacked by an occupation which has led to conflict for so many innocent people” Jonathan Glazer OSCAR 2024 Questa è la personale e privatissima premiazione de Stacce delle follie a cui avemo assistito nell’urtimo periodo. Le categorie so’ più o meno quelle … Leggi tutto

SDS#128 – SENZA PAROLE

Oh, se du anni fa dicevi che bisognava regalà er Donbass a Putin eri Orsini. Te lo spiegava Rampini, che oggi dice che bisognerà regalà er Donbass a Putin. Non fa una piega. Se dici pace è perché vuoi la guerra, o armeno così dicono quelli che la pace se ottiene con la guerra. Quindi se … Leggi tutto

SDS#127 – UNA TRANQUILLA SETTIMANA A QUASI REGIME

È con un sospiro di sollievo che vi annuncio che venerdì è stata sventata con successo la Pisanerkristallnacht degli studenti medi che protestavano contro i sacri diritti delle bombe. Il sindaco era già stato trasferito in luogo sicuro mentre la sinagoga è stata spostata appositamente lungo il percorso così che i nostri pacifici poliziotti con minuscoli … Leggi tutto

SDS#125 – SONO SOLO CANZONETTE

Magari eravate distratti la notizia v’è sfuggita, ma sta settimana c’è stato er festival de Sanremo. Mo io lo guardo da sempre, so’ un po’ bimbo de Sanremo, quindi lo posso di’: quest’anno è mancato il trash.  Partimo da na premessa: na singola puntata der festival dura 5 ore e venti, più de tutta ‘na … Leggi tutto